Sagra Bio degli Umbricelli e della Torta al Testo


Da Perugia ad Orvieto, dal Lago Trasimeno a Terni, da Spoleto a Todi questi spaghettoni irregolari, tipici della cucina povera contadina, vengono chiamati Umbricelli, umbrichelli, strangozzi, strozzapreti, ciriole, ecc. Il metodo di preparazione è molto semplice e gli ingredienti comuni ai nostri luoghi: farina di grano tenero, acqua e mani sapienti ed abili nella preparazione. La farina viene predisposta su una tavola di legno detta "spianatoia" a "vulcano".

Viene versata acqua fredda amalgamando il tutto energicamente fino a quando non si ottiene un impasto abbastanza sostenuto. Dall'impasto si ottiene una "sfoglia" abbastanza spessa che viene tagliata a pezzettoni, gli stessi vengono arrotolati con il palmo delle mani fino ad ottenere gli Umbricelli , grossi ed irregolari.

Si lasciano riposare per alcuni minuti sulla spianatoia. La cottura deve mantenere gli umbricelli abbastanza duri. Questa tipica pasta Umbra deve essere condita con sughi corposi (amatriciana, asparagi, norcina, pomodoro, pecorino, ecc.) ed accompagnato da un buon vino rosso ( sangiovese, merlot, ecc). 

Si inizia con la Festa di San pasquale Baylon patrono della comunità parrocchiale di Poggio Aquilone (religioso del primo ordine Francescano 1540-1592)

MERCOLEDI' 17 MAGGIO con la celebrazione della S.Messa alle ore 21,00 nella Chiesa Parrocchiale di Poggio Aquilone. 

Il pomeriggio di DOMENICA 21 MAGGIO alle ore 17,00 con una solenne celebrazione nella chiesa di Poggio Aquilone tutta la comunità si ritroverà a celebrare la festa del suo Patrono. E' una festa molto sentita da tutti gli abitanti ed anche da quelli che per varie ragioni si sono stabiliti altrove e che in molti, devoti al Santo, ogni anno tornano per la sua festa.

Al termine della santa Messa seguirà la processione con la statua del Santo Patrono accompagnata, quest'anno dalla Banda Musicale di San Venanzo.

Come ormai è tradizione la sera precedente la festa alle ore 21,00, in chiesa, vengono benedette le "pagnottine". Seguirà la tradizionale Fiaccolata ed al termine verranno distribuite ai presenti i pani benedetti.